Telefono: 045 551049 | Mail: [email protected]


PROTEGGIAMO LA NATURA, (RI)USIAMO IL LEGNO


Il legno è un materiale organico ed è in grado di riprodursi naturalmente, ovviamente non è tutto uguale: ogni albero ha proprietà fisiche che lo rendono diverso per aspetto ed utilizzo. Esistono oltre 44mila specie diverse di legname che si differenziano per l’odore, il colore, il disegno delle venature, la massa volumetrica. Non solo, a cambiare tra legno e legno sono anche le proprietà meccaniche come l’elasticità e la durezza, la resistenza alla compressione, alla trazione, alla flessione. Noi di Imballaggi Valpantena, siamo soliti dire che il legno è il materiale delle meraviglie e lo facciamo perché sappiamo che si tratta di un materiale igienico perché facilmente pulibile, igroscopico, in quanto assorbe l’umidità, e biodegradabile al 100%, infatti può essere recuperato facilmente.
Insomma, il legno è una materia prima di fondamentale importanza, oltre che per generare calore, per la costruzione di edifici, di arredi, di mezzi di trasporto e per proteggere materiali ed oggetti delicati; da esso si ottiene anche la carta.
L’eccezionalità di questo materiale ci spinge anche a impegnarci ogni giorno nella sua tutela, favorendo le best practices del riciclo.Recuperare il legno significa preservare l’ambiente che ci circonda. Poter riciclare il legno vuol dire trattare bene la materia prima, gli alberi, e ridurre l’impatto ambientale che un rifiuto legnoso abbandonato in discarica produce. Per ogni albero abbattuto per produrre imballaggi di legno, infatti, un altro ne viene piantato tutelando così il patrimonio boschivo. Il fatto di recuperare materia prima dai rifiuti legnosi significa anche proteggere l’atmosfera: il legno che va alla discarica emette metano, e rilascia anidride carbonica, due gas tra i principali responsabili dell’effetto serra. Le emissioni di metano derivano dal processo di decomposizione degli scarti di legno, e dei ceppi lasciati sul terreno, soprattutto in caso di grandi deforestazioni; l’anidride carbonica è contenuta e “congelata” nelle fibre di legno, e viene rilasciata solamente quando il legno non è più utilizzato.Ri-producendo il legno dai rifiuti quindi si evita che l’anidride carbonica e il carbonio contenuti nelle fibre legnose siano dispersi.

Accetto la Privacy